top of page
  • azappellini

GOSSIP GIRL: LA RECENSIONE PSICOLOGICA TRA L'UPPER EAST SIDE E BROOKLYN


Gossip Girl è stata una serie tv andata in onda in Italia su Italia 1 tra il 2009 e il 2014.

E’ una serie tratta dall’omonima serie di romanzi scritta da Cecily von Ziegesar, scrittrice statunitense.

La storia tratta delle vicende dell’Upper East Side di Manhattan, in particolare di un gruppo di amici e dei loro genitori.

Questo quartiere di Manhattan è famoso per il prestigio di chi ci vive e di chi ci lavora.

I protagonisti della serie sono una famiglia di Brooklyn composta da Rufus (il padre), Dan e Jenny (i figli). Rufus, con molti sacrifici, iscrive i figli in una delle più prestigiose scuole di Manhattan per dare loro più vantaggi possibili. In questa scuola ci sono i rampolli dell’alta società. I personaggi di maggior spicco sono Chuck, Blaire, Serena e Nate. Alle vicende dei ragazzi si intersecano quelle dei genitori. Lilly (madre di Serena), Rufus (padre di Dan e Jenny), Bart (padre di Chuck) e Eleanor (madre di Blaire).


Ci sono, a mio avviso, alcune interessanti osservazioni da fare a livello psicologico:


1) I ragazzi della serie, nello specifico i rampolli dell’Upper East Side, hanno spesso problemi di alcol e droga. In particolare Serena e Chuck.

Serena ricorre spesso ad alcol o droga quando la pressione sociale (è sempre nel mirino dei giornalisti e di gossip girl) diventa troppo forte. Ricorre all’utilizzo di sostanze spesso associate anche alla fuga (sparisce per mesi interi) da situazioni che non riesce più a gestire emotivamente.

Chuck è un ragazzo solo e abbandonato. Non ha mai conosciuto la madre e il padre lo ha sempre trattato da incapace passando attraverso l’umiliazione. Spesso impegnato in comportamenti devianti come l'utilizzo di alcol e droga e comportamenti sessuali promiscui.

Ricorrere all’uso di sostanze o all’alcol per non soffrire è un tema molto attuale perché spesso i ragazzi non hanno strumenti interiori per navigare nelle difficoltà della vita e ricorrono a comportamenti disfunzionali che peggiorano il quadro psicologico.


2) Dan e Jenny sono due fratelli che vengono da Brooklyn e dunque da un ambiente completamente diverso. Sono spesso bullizzati ed emarginati dagli altri ragazzi dell’Upper East Side. Dan è quello che più di tutti sembra mantenere un certo equilibrio. Cercherà di conquistare il suo posto nell’Upper East Side, e la ragazza che ama, cercando di farsi notare con gli strumenti che ha a disposizione. Ci vorrà tempo ma sembra una strada buona. Jenny, più giovane, invece, cade nel tranello della competizione. Competere con chi ha strumenti diversi dai propri può non essere una buona idea. Jenny viene spesso umiliata e rischia di perdere se stessa pur di copiare le personalità degli altri.


3) Blaire è una ragazza molto intelligente. La sua strategia di difesa per sopravvivere in questo modo fatto di presioni sociali, è l’autoproclamazione a regina. Con tanto di seguaci al seguito che schiavizza a suo piacimento. Il suo talento è quello di creare e risolvere intrighi e complotti.


Ci sono 3 grandi storie d’amore che vanno e vengono durante tutte e 6 le stagioni.


1) Lilly e Rufus sono la madre di Serena e il padre di Dan. Si amano fin da ragazzi ma la differenza di ceto sociale non ha mai permesso ai due di vivere veramente il loro amore. Solo da adulti riescono a farlo.

Qui possiamo notare come le differenze sociali comportano spesso differenze nei valori e questo crea delle grosse difficoltà alla creazione di una relazione funzionale.


2) Serena e Dan sono i figli rispettivamente di Lilly e Rufus. Dan si innamora di Serena fin dai primi anni del liceo. Lei all’inizio lo snobba ma lui non si da per vinto e fa di tutto per avvicinarsi al mondo di Serena e conquistarla. Lui sa che la differenza sociale tra loro è un problema. Lo ha imparato dal padre. Serena invece non se ne rende conto e non vive in modo maturo la relazione con Dan che invece sa fin dall’inizio cosa deve fare per fare in modo di far funzionare la loro storia.


3) Chuck e Blaire rappresentano la storia d’amore intensa e passionale. Fatta di intrighi, complotti e passione. Chuck è forse il personaggio più problemtico della serie e solo quando avrà risolto i suoi conflitti interiori sarà in grado di gestire una relazione sana e funzionale con la bella e intelligente Blaire


Nella serie tv vediamo ragazzi con problemi di alcol, droga, fughe e comportamenti antisociali che attraverso la loro crescita risolvono i loro problemi grazie al fatto che fanno rete tra loro. Si odiano ma si amano. Si supportano a vicenda e si aiutano a superare le difficoltà.

Nella vita reale le cose sono un po’ più complicate. La rete sociale è fondamentale come supporto ma quando si attivano in modo ricorsivo comportamenti devianti con anche l’aggravante dell’uso di sostanze che creano dipendenza e alterano l’umore e la personalità, è necessario chiedere l’aiuto di professionisti, oltre che degli amici.

Gli amici possono supportarci e prestarsi come strumenti esterni ma per uscire veramente da certe dinamiche è necessario costruire degli strumenti dentro di sé perché solo ciò che ci portiamo dentro sarà sempre con noi ad aiutarci.


18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page